È pronto! Come riconoscere i segnali

> Spesso riesce a trattenere la pipì e la popò per qualche ora, quindi non è più necessario il cambio del pannolino dopo ogni pasto e tra un pasto e l’altro.

> Ha imparato a esprimersi con chiarezza, espone le sue richieste e i suoi bisogni utilizzando le parole o il linguaggio del corpo.

> Sicuramente è infastidito dal fatto di sentirsi il pannolino sporco, bagnato, appiccicato al sederino e lo dichiara ... anche rumorosamente o se lo strappa.

> Sa stare seduto da solo e riesce a rimanere fermo per almeno una decina di minuti seppur con l’ausilio di un gioco o di un libro.

> Si inorgoglisce quando mamma e papà lo lodano per qualche cosa di speciale e ha voglia di ripetere davanti ai genitori quello che ha imparato al nido.

> E per finire… è in grado di arrivare da solo fino al bagno!

Può succedere che...

> Il bambino avverta la mamma, ma solo dopo che ha fatto i bisogni: questo è il segnale che ha iniziato l’acquisizione della consapevolezza dello stimolo. Siete sulla buona strada, anche se non ha ancora raggiunto il controllo completo dello sfintere.

> Quando intenzionalmente si rifiuta di scaricarsi e trattiene le feci fino a quando non gli rimetti il pannolino è segno che il bambino è perfettamente in grado di controllare i propri bisogni, ma che non è ancora sufficientemente sicuro di sé o che ha altri problemi (potrebbe essere che utilizzi il no al vasino come arma di ricatto nel rapporto con la mamma).

In ogni caso è sempre meglio assecondarlo e lasciare l’uso del pannolino quando ne ha bisogno (magari togliendolo durante la giornata per rimetterlo solo quando deve scaricarsi); così gli trasmetterai il messaggio “nessuno ti obbliga, fallo quando sei pronto” rassicurandolo. E’ molto importante rispettare i  tempi del tuo bambino. Non avere fretta!

Riduttore Okbaby Vasino Okbaby
Riduttore Okbaby Vasino Okbaby
Riduttore Okbaby
Vasino Okbaby